Odontoiatria Sociale

Odontoiatria Sociale

Accordo sperimentale di odontoiatria sociale
Il Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali ha siglato un accordo con due associazioni di categoria dei dentisti liberi professionisti, l’ANDI (Associazione nazionale Dentisti italiani) e OCI (Odontoiatri Cattolici Italiani), per offrire ai cittadini socialmente deboli cure e ausili protesici a prezzi calmierati.
Il progetto sperimentale consentirà a questi cittadini di ottenere le prestazioni odontoiatriche contemplate nell’accordo direttamente dai dentisti privati sgravando così l’offerta pubblica ed in alcune Regioni sopperendo alle carenze in tema di cure odontoiatriche.
Grazie a questo accordo i cittadini che hanno necessità urgenti di assistenza odontoiatrica potranno ottenere in tempi brevi cure e protesi.
Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero verde gratuito 800.911.202.

Cosa prevede
Il progetto permetterà di recarsi negli studi dentistici privati aderenti all’iniziativa per ottenere le seguenti prestazioni a costi calmierati.
Le prestazioni odontoiatriche contemplate sono:
– Visita odontoiatrica, ablazione del tartaro e insegnamento igiene orale – Euro 80,00
– Sigillatura dei solchi dei molari e premolari – Euro 25,00
– Estrazione dei denti compromessi – Euro 60,00
– Protesi parziale in resina con ganci a filo (per arcata) – Euro 550,00
– Protesi totale in resina (per arcata) – Euro 800,00

Chi può beneficiare dell’accordo
Il progetto è definito per i soggetti con indice di misura della condizione economica-patrimoniale ISEE non superiore a ottomila euro (8.000), indipendentemente dall’età; per i soggetti attualmente esenti dai ticket sanitari per motivi anagrafici, per patologie croniche e invalidanti e inabili al lavoro con indice ISEE non superiore a euro diecimila (10.000); i titolari della social card; e, esclusivamente per la visita odontoiatrica, ablazione del tartaro e l’insegnamento dell’igiene orale, per tutte le donne in gravidanza senza vincoli di reddito.
Alla pagina dei servizi dell’INPS è possibile calcolare il proprio reddito ISEE

Come accedere alla cure
Non appena terminata la fase della raccolta dei nominativi dei dentisti aderenti (ancora condizionata dalla definizione di alcuni aspetti fiscali ed operativi da parte ministeriale) saranno pubblicati, in particolare su questo sito e quello del Ministero della Salute, gli elenchi degli studi dentistici aderenti con relativo indirizzo.
I cittadini potranno scegliere lo studio dentistico più vicino e telefonare direttamente per l’appuntamento. Alla prima visita si dovrà portare l’attestato che certifica il reddito ISEE o la social card o il certificato di gravidanza e compilare un’apposita dichiarazione.