Sbiancamento di denti vitali

Procedura finalizzata a ridurre la discromia (alterazione del colore) di denti vitali di una singola arcata dentaria. Si attua con l’applicazione di agenti chimici ossidanti (perossido di carbammide) a contatto con la superficie dentaria. Si compone solitamente di 4 sedute, indicazione che può variare a seconda del sistema e della tecnica di sbiancamento utilizzata dal dentista.