Secondo provvisorio armato

Dispositivo medico su misura, realizzato in laboratorio a partire dall’impronta del moncone preparato, con rinforzo metallico e con margini di resina (ribasabili). Utilizza le indicazioni ricavate dall’applicazione del provvisorio precedente, per meglio definire la funzione e l’estetica. Si utilizza nei casi in cui è richiesta maggior resistenza meccanica della struttura (lunghe travate di ponte, elementi in estensione, previsione di una lunga permanenza nel cavo orale con necessità di successive ribasature, ad es. in terapia chirurgica parodontale.