Carie profonda nella parte frontale del molare inferiore sinistro

Oggi sono stato da un nuovo dentista per il seguente problema: ho una carie profonda nella parte frontale del molare inferiore sinistro. praticamente si trova a contatto col successivo molare frontestante. il dentista ha detto che siccome la carie è troppo profonda, non riesce ad "abbracciare" il dente perchè incontra prima il colletto gengivale e non riesce a scendere oltre. Propone di tagliare le gengiva per poter abbassare l'osso scavandolo e poi richiudere la gengiva che si troverà quindi più bassa. la gengiva ci metterà 9 mesi per riempire lo spazio tra il punto di contatto tra i 2 denti creato dal dentista con l'otturazione e il sottostante osso. E' un operazione molto invasiva? Posso curare la carie in altro modo? a quali problemi posso andare incontro se procedo con l'ipotesi del dentista? grazie mille...tra 20 giorni dovrò andare a fare l'intervento , ma vorrei avere altri pareri.

La terapia alla quale Lei fa riferimento è la corretta procedura da seguire nei casi come quello da Lei descritto. Non è infatti possibile procedere ad una giusta ricostruzione della cavità creata da una carie se non si è in grado di mettere bene in evidenza ogni area del dente che sarà interessata dalla otturazione. Nel Suo caso l'intervento di "riposizionamento apicale della gengiva marginale" rappresenta una fase terapeutica indispensabile ,da una parte per consentire il recupero di una forma e funzione corretta del dente interessato e,dall'altra, per garantire una buona prognosi in termini di stabilità e durata nel tempo per la ricostruzione che sarà realizzata.