Etica professionale

Poche settimane ho interrotto il rapporto che mi legava da anni con il mio dentista di fiducia richiedendo gentilmente tutta la documentazione medica inerente a tutti gli interventi subiti (es.: intarsi, otturazioni, interventi chirurgici, sedute di igiene, corone etc.... parliamo di più di 13 anni di interventi). Mi è stato consegnato un dvd con solo n. 2 foto relative alle radiografie effettuatemi le quali non riportano nemmeno la data in cui sono state eseguite. E' possibile che tutti questi anni si riducano solo a 2 radiografie??? Mi è stato risposto che in quanto studio medico privato non sono tenuti a rilasciare altro. Credo sarebbe professionale ed etico inviare almeno una relazione medica (sintetica???) con tutto quello che è stato fatto fino a poco tempo fa; materiali usati, come e perchè è stato intervenuto. Mi preme molto avere una risposta in quanto sono una persona con molti problemi clinici ed allergici. Attendo con ansia una Vostra gentile risposta prima di poter adire a vie legali nei confronti di questo Vs associato. Certa di una Vs. pronta risposta, Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione dedicatami e con l'occasione porgo i miei più cordiali saluti

Gentile Signora,
nel momento in cui qualsiasi relazione si guasta,anche per quelle di tipo professionali,è possibile che da entrambe le parti si assista ad atteggiamenti che possono produrre ulteriore inasprimento del rapporto già teso.
E' altresì vero che il Suo dentista non ha alcun obbligo di rilasciare una dichiarazione del tipo e qualità di cure prestate,seppur prassi sarebbe quella di superare le attuali difficoltà di rapporto e provare,almeno su questo punto, a trovare un minimo di serenità per consentire a entrambe le parti di potersi lasciare senza ulteriori negatività.