Infiammazione al nervo

Salve, ho curato una carie ad un premolare inferiore sinistro a fine gennaio e il mio dentista mi ha detto che la provavamo a curare ma che era profonda verso la polpa: quindi ad accenno di dolore / fastidio avvertirlo che sarebbe potuta essere necessaria devitalizzazione. tutto bene senza fastidi particolari fino a lunedi 12/03 in cui ho avvertito del dolore al dente, mentre il giorno dopo mi dono svegliata con in dolore lancinante. avverto il mio dentista che mi dice di prendere subito augmentin 2 volte al di e anche un antinfiammatorio (cosi da potermi visitare per aprire il dente il giovedi). però all'ora di pranzo ho avvertito un formicolio al labbro inferiore che mi si è successivamente addormentato insieme ad un pezzetto di mento. Il dentisa giovedi 15/03 mi ha aperto il dente cosi da farlo drenare, ovviamente il dolore è praticamente tutto rientrato, sono ancora sotto antibiotico. ma la parte addormentata non si è svegliata. E' possibile che l'infezione/infiammazione abbia "toccato" il nervo? non ho problemi motori sono di sensibilità. rientrerà la problematica? potete aiutarmi in merito? grazie anticipatamente e saluti tiziana

È senz'altro possibile che il processo infiammatorio abbia creato una compressione a livello del nervo ma é da escludersi un danno permanente.