La malattia parodontale

Mi è stata diagnosticata la parodontite che, a dire del dentista, mi porterà nel giro di pochi anni a perdere i denti inferiori (infatti già sono molto "ballerini"). La mia paura mi impedisce anche la semplice pulizia dei denti. Al solo avvicinarmi del dentista mi vieni uno shock vagale. Da quasi un anno mi sveglio con le gengive inferiori e le labbra piene di sangue. Naturalmente il sanguinamento continua copiosamente quando mi lavo i denti. E' accaduto che per un forte mal di gola ho preso per 5 giorni dell'agumentil. Ebbene le gengive hanno smesso di sanguinare sia la notte che durante il lavaggio dei denti. Le chiedo se le cose sono correlate e se è così se mi consiglia un altro ciclo di antibiotivo.

La malattia parodontale, cioè la patologia che colpisce i tessuti di sostegno dell'elemento dentale, è causata da un accumulo non controllato di placca batterica. Tutti i batteri sono sensibili all'azione dell'antibioticoterapia e quanto da Lei riferito è la norma. Tuttavia l'antibioticoterapia non elimina la causa alla base del suo problema,che consiste nella placca accumulata nel corso del tempo in sede sottogengivale, nè i danni che ne sono derivati. Inoltre il ripetere con frequenza cicli di terapia antibiotica crea le premesse per l'insorgenza di antibioticoresistenza.