Lesione del nervo mandibolare

Buona sera mi rivolgo a lei per capire se il dentista ci prende giro.Dunque questa e la storia : Mia madre ha fatto 2 estrazioni 2 molari . Dopo un mese aveva ancora dei dolori forti . Ritorna dal dentista e si accorge che ce un rilievo Sulla gingiva era una scheggia di osso .Cosi decide con Tanta forza di spingere la scheggia al suo posto . Mia madre viene mandata a casa . Lei non mangiava piu beveva solo acqua e si nutriva con la cannuccia dopo un altro mese di sofferenza decido di cambiare dentista . Cosi riaprendo la gingiva si accorge che il nervo era spezzato e cera 2 cm di osso scheggiatto .sono state fatte delle foto xche dice il dentista che non si vedo no tutti I giorni di questi casi . Ora siamo ritornati dal dentista precedente x far vedere le foto e rendersi conto del Danno . Lui dice che assolutamente il nervo non si e spezzato a causa dell estrazione e che si e spezzato a causa di una nevralgia xche lui nella foto vede la guaina del nervo intatta . Ora la mia domanda e " puo un nervo spezzarsi a causa di una nevralgia? Puo una anestesia fatta male spezzare il nervo senza rompere la guaina? Per cortesia le chiedo di rispondermi . La ringrazio Carmela .

Gentile Signora la possibilità che nel corso della manovra di anestesia tronculare del nervo mandibolare possa verificarsi la lesione della guaina mielinica è molto ridotta e,generalmente,si risolve spontaneamente nell'arco di alcuni mesi. Per risolvere la sintomatologia presentata da Sua madre andrebbe attentamente valutata la situazione attuale dell'osso per capire se le complicanze post estrattive riferite possano essere legate a alveolite postestrattiva (che si risolve con una pulizia chirurgica del sito estrattivo e terapia antibiotica) oppure ad altre cause,compresa la necrosi ossea mandibolare causata da terapie antiosteoporosi con farmaci bifosfonati. Per accertare la effettiva presenza di una lesione del nervo mandibolare è indispensabile la radiografia 3d di tale struttura,che si realizza con esame DENTOSCAN del canale mandibolare.