Rimedio alla consumazione dei denti dovuta al digrigno notturno

Di notte digrigno i denti e mi sono accorto che si stanno consumando. C'è un rimedio?

Il problema cui fa riferimento non riguarda la posizione dei denti, o per lo meno non in misura preponderante. Il digrignamento dei denti, soprattutto nelle ore notturne, è legato ad una attività neuromuscolare mediata dal sistema nervoso centrale. L'odontoiatra la può aiutare eliminando i contatti non corretti tra le arcate che accentuano l'attività neuromuscolare, e fornendole un apparecchio da utilizzare nelle ore notturne che serve a ridurre l'attività indesiderata e rilassare la muscolatura masticatoria. Questo apparecchio inoltre evita l'usura dei denti.